Accesso
Dott. ROBERTA BURNELLI
 
Data di nascita: 23/11/1957 Qualifica: DIRIGENTE MEDICO
Reparto: PEDIATRIA UNIVERSITARIA Numero di telefono dell'ufficio: 0532-237329/7355
Fax dell'ufficio: E-Mail: r.burnelli@ospfe.it
 
Titolo di studio:
10/12/82 Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Bologna discutendo la tesi dal titolo "Allungamento dell'intervallo Q-T negli accidenti cerebro-vascolari. Concetti correnti e contributo casistico personale", con voti 110/110 e lode. 30/10/87 Diploma di Specializzazione in Pediatria conseguito presso l'Università degli Studi di Parma discutendo la tesi dal titolo "La terapia della Malattia di Hodgkin in età pediatrica. Valutazioni di un protocollo multicentrico nazionale", con voto 50/50. 30/6/90 Diploma di Specializzazione in Ematologia Clinica conseguito presso l'Università degli Studi di Bologna discutendo la tesi dal titolo "Linfoma a larghe cellule anaplastiche (Ki-1+/CD30+) in età pediatrica", con voto 70/70 e lode.
 
Altri titoli di studio/professionali:
30/6/2008- Nomina di “Cultore della materia” per il settore scientifico disciplinare MED/38 “Pediatria generalke e specialistica” da parte dell’Università degli Studi di Ferrara
 
Esperienze professionali (incarichi):
1980-82 Allieva interna presso l'Istituto di Malattie dell'Apparato Cardiovascolare, dell'Università degli Studi di Bologna, diretto dal Prof. Bruno Magnani. 1983-87 Medico Volontario presso l'Istituto della Clinica Pediatrica III diretto dal Prof. Guido Paolucci, dell'Università di Bologna. 1987-90 Medico Borsista dell'U.S.L. 28 - Bologna Nord presso l'Istituto della Clinica Pediatrica III diretto dal Prof. Guido Paolucci, dell'Università di Bologna. 4/90-6/94 Assistente medico di ruolo a tempo pieno presso la Clinica Pediatrica III dell'Università degli Studi di Bologna. 7/94-8/96 Medico I livello dirigenziale fascia B di pediatria di ruolo a tempo pieno 9/96-12/96 Medico I livello dirigenziale fascia B con incarico di Medico di I livello dirigenziale fascia A 12/96-13/05/07 Dirigente Medico in pediatria a tempo indeterminato e a tempo pieno presso il reparto di Oncologia ed Ematologia “Lalla Séragnoli” della Clinica Pediatrica dell’Università degli Studi di Bologna 1999- 2007 Referente Ambulatoriale per l'Ambulatorio di Ematologia ed Oncologia Pediatrica 14/05/07- Dirigente Medico in pediatria a tempo indeterminato e a tempo pieno presso la Clinica Pediatrica dell’Università degli Studi di Ferrara. In questo ambito ha attivato un ambulatorio-DH di oncologia ed ematologia pediatrica, per la diagnosi, il trattamento ed il follow-up dei pazienti pediatrici della provincia di Ferrara e zone limitrofe affetti da neoplasia o patologia ematologica. Dal 2008 è stato accreditato come Centro dell’Associazione Italiana di Ematologia ed Oncologia Pediatrica 30/6/2008- Nomina di “Cultore della materia” per il settore scientifico disciplinare MED/38 “Pediatria generale e specialistica” da parte dell’Università degli Studi di Ferrara
Competenze linguistiche:
Conoscenza della lingua inglese
Competenze nell'uso delle tecnologie:
Utilizzo dei comuni programmi di scrittura (Word, Excel, Power Point)  
Attività didattica:
Professore a contratto per la Scuola di Specializzazione in Pediatria dell’Università di Bologna dal 1/11/97 al 14/05/2007 per la disciplina ematologia ed oncologia pediatrica Professore a contratto per la Scuola di Specializzazione in Pediatria dell’Università di Ferrara dal settembre 2005 a tutt’oggi per la disciplina di oncologia pediatrica Docente al Corso d’aggiornamento interno organizzato dal Servizio Pediatria di Comunità dell’Azienda USL di Ravenna sul tema “Neoplasie dell’infanzia” e “leucemie e Linfomi”nelle giornate di 19/12/97 e 19/3/98. Docente di contenuto al Corso d’aggiornamento per Medici Pediatri di libera scelta nell’area disciplinare “Le linfadeniti” svoltosi a Pergusa (En) nei giorni 10, 11 e 12/4/97. Docente allo Stage di Ematologia “Chemioterapia ad alte dosi in Onco-ematologia Pediatrica” svoltosi a Bologna nei giorni 2-6 /2/1998 presso l’Ist. Di Ematologia ed Oncologia Medica “L&A.Seràgnoli” dell’Università di Bologna sul tema “La chemioterapia ad alte dosi nel trattamento dei linfomi di Hodgkin e non-Hodgkin”. Docente al 1° Corso di Perfezionamento in Oncologia Pediatrica svoltosi a Firenze nei giorni 7-10/3/00 e 4-7/4/00 sul tema “Linfoma di Hodgkin”. Docente all’evento formativo “Malattie comuni del bambino: competenze a confronto per un percorso condiviso” Imola 24/1/2004 Docente al Master di Oncologia Pediatrica – Università di Modena nell’anno 2005. Docente al “Corso d’Aggiornamento in Oncologia Pediatrica: linfoma ed istiocitosi in età pediatrica” Istituto G.Gaslini- Genova 9 /11/2006. Docente nel “Master Universitario di II livello in Ematologia Clinica” organizzato dalla I Facoltà di Medicina e Chirurgia – Dipartimento Di Biotecnologie cellulari ed Ematologia dell’Università La Sapienza di Roma, negli AA 2005-06, 2006-07, 2008-09 e 2010-11 sull’argomento “il Linfoma di Hodgkin in età pediatrica” Docente nel Corso “Aspetti clinici, assistenziali e terapeutici delle malattie oncoematologiche pediatriche” dell’Az. Ospedaliero-Universitaria di Ferrara nel periodo dicembre 2007-marzo 2008.
Attività scientifica:
Programmi di Ricerca 1984-89 Collaboratore allo "Studio policentrico nazionale per il trattamento della Malattia di Hodgkin in età pediatrica e valutazione degli effetti collaterali a medio e lungo termine" nell'ambito del Progetto Finalizzato "Oncologia" del Consiglio Nazionale delle Ricerche. 1986-89 Collaboratore allo "Studio della LAL in età pediatrica: efficacia di protocolli terapeutici e fattori prognostici" nell'ambito del Progetto Finalizzato "Oncologia" del Consiglio Nazionale delle Ricerche. 1991-1995 Collaboratore allo studio "Protocollo terapeutico multicentrico nazionale per la malattia di Hodgkin in età pediatrica (I, II, III stadio) e studio internazionale per i pazienti in IV stadio" nell'ambito del Progetto Finalizzato "Applicazioni cliniche della ricerca oncologica" del Consiglio Nazionale delle Ricerche. 1997-2004 Responsabile dello studio "Protocollo per la terapia della malattia di Hodgkin in età pediatrica – AIEOP MH’96" nell'ambito del contributo del Comitato di Biologia e Medicina del CNR. 2004- Responsabile dello studio “"Protocollo per la terapia della malattia di Hodgkin in età pediatrica – AIEOP LH2004" dell’Associazione Italiana di Ematologia ed Oncologia Pediatrica 2000- Coordinatore del Gruppo di Lavoro “Linfoma di Hodgkin” dell’Associazione Italiana di Ematologia ed Oncologia Pediatrica Maggio 2002 RICERCA della durata di due anni con finanziamento della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna dal titolo “Identificazione di fattori biologici con significato prognostico nel Linfoma di Hodgkin in età pediatrica”. Giugno 2004- Rappresentante dell’Associazione Italiana di Ematologia ed Oncologia Pediatrica nell’ambito del gruppo Europeo per il Linfoma di Hodgkin in età pediatrica “EuroNet-PHL” Marzo 2008- RICERCA della durata di cinque anni con finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Ferrara dal titolo “1° Studio Internazionale per il Linfoma di Hodgkin, Prevalenza Linfocitaria, nei bambini e negli adolescenti”. Nov. 2009- Study Chairperson for Italy per il protocollo dell’ EuroNet Pediatric Hodgkin’s Lymphoma Group “First International Intergroup Study for Nodular Lymphocyte Predominant Hodgkin’s Lymphoma in children and adolescents”.
Interessi clinici e/o scientifici:
Principali aree di interesse scientifico: Dal 1984 caratteristiche cliniche, prognostiche e terapeutiche delle malattie linfoproliferative: leucemie acute linfoblastiche, linfomi non-Hodgkin, malattia di Hodgkin; complicanze acute ed effetti collaterali a distanza del trattamento antineoplastico nei pazienti lungosopravviventi; terapia del dolore. All'interesse per le malattie neoplastiche si è affiancato quello rivolto alle condizioni patologiche non tumorali di carattere ematologico e reumatico e soprattutto alle patologie coinvolgenti il sistema linfatico, partecipando anche alla stesura di un protocollo diagnostico per le linfoadenopatie in età pediatrica con particolare attenzione alle linfoadeniti da Micobatteri non-tubercolari. Dal 1995 agli argomenti suddetti si è aggiunto l'interesse per le caratteristiche cliniche, prognostiche e terapeutiche delle neoplasie del Sistema Nervoso Centrale. Dal 1996 gli interessi si sono focalizzati sul linfoma di Hodgkin in età pediatrica, avendo assunto la carica, più volte riconfermata, di coordinatore del gruppo e del protocollo terapeutico. Questa attività ha comportato da un lato il mantenimento e l’ampliamento di una banca dati di tutta la casistica pediatrica di suddetta patologia dal 1983 ad oggi, gestita presso il CINECA di Bologna. L’utilizzo della banca dati ha consentito un’analisi periodica dell’andamento dei risultati conseguiti coi protocolli terapeutici che si sono succeduti, analisi condotta insieme al Centro Operativo di Bologna per la parte statistica. Tali risultati sono stati più volte oggetto di comunicazione a congressi nazionali ed internazionali e pubblicazioni. La necessità di interagire col gruppo di esperti nazionali sul linfoma di Hodgkin e con gli altri membri dell’AIEOP rende necessarie periodiche riunioni per la discussione delle problematiche via via emergenti. Compito del Coordinatore, a fianco dell’attività scientifica, è anche quello di consulente per i casi complessi o che richiedono un parere ulteriore richiesto dai familiari del paziente. Dal 2004 si è costituito un gruppo Europeo (EuroNet-Pediatric Hodgkin Lymphoma) per il Linfoma di Hodgkin, a cui ha collaborato fin dai primi incontri e successivamente ha comportato la necessità di partecipare a riunioni due volte l’anno per aggiornamento e discussione fino alla stesura di due protocolli Europei, uno per il LH variante prevalenza linfocitaria e l’altro per la varietà comune. Al momento attuale il primo è in corso di diffusione su tutto il territorio nazionale e di prossima apertura; nel corso dei prossimi mesi verrà aperto anche il protocollo per la variante comune. L’interesse scientifico suddetto si è concretizzato in oltre 200 pubblicazioni scientifiche fra cui testi per studenti e specializzandi, capitoli su testi di pediatria, articoli originali su riviste nazionali ed internazionali, monografie e comunicazioni a congressi nazionali ed internazionali.