Accesso
Dott. FERNANDO DE FILIPPO
 
Data di nascita: 18/08/1961 Qualifica: DIRIGENTE MEDICO
Reparto: MEDICINA RIABILITATIVA Numero di telefono dell'ufficio: 0532238906
Fax dell'ufficio: 0532238703 E-Mail: f.defilippo@ospfe.it
 
Titolo di studio:
1980 MATURITA’ CLASSICA, conseguita presso il Liceo Statale “VIRGILIO” di Lecce. 1991 LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA, conseguita presso l’Università degli Studi di BOLOGNA (108/110) 1992 ABILITAZIONE ALL’ESERCIZIO PROFESSIONALE, conseguita presso l’Università degli Studi di BOLOGNA, nella prima sessione del 1992 (101/110) 1997 SPECIALIZZAZIONE IN MEDICINA FISICA E RIABILITAZIONE, conseguita presso l’Università degli Studi di BOLOGNA (70/70 e lode).
 
Altri titoli di studio/professionali:
 
Esperienze professionali (incarichi):
 Dal 02/08/1993 al 21/08/1993 Attività di medicina generale convenzionata in qualità di sostituto presso l’Azienda ULSS n°18 della Regione Veneto (ROVIGO).  Dal 15/02/1993 al 31/12/1993 Frequentatore presso la Unità Operativa di Medicina Riabilitativa S. Giorgio dell’Arcispedale S. Anna di Ferrara.  Dal 04/11/1996 al 31/10/1997 Frequenza autorizzata dal Direttore della Scuola di Specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitazione di Bologna presso la Unità Operativa di Medicina Riabilitativa S. Giorgio dell’Arcispedale S. Anna di Ferrara, per la preparazione della tesi di specializzazione, con assegnazione al Reparto di III livello per Traumatizzati Cranio-encefalici ed al Laboratorio di Neurofisiologia, valutazione e trattamento dei disturbi del movimento, per l’approfondimento delle problematiche relative alla valutazione del cammino e alla valutazione e al trattamento della spasticità, in pazienti portatori di neurolesioni. In tale ambito ha collaborato allo sviluppo e alla messa a punto iniziale di sistemi strumentali di Gait Analysis con EMG di superficie di tipo telemetrico.  Dal 10/06/1998 al 09/02/1999 Servizio con rapporto di impiego a tempo unico, in qualità di Dirigente Medico di I° livello non di ruolo - Disciplina: Recupero-Rieducazione Funzionale - presso il Centro di Riabilitazione Multidisciplinare di Conselve (PD) a seguito di convenzione con l’Azienda Ospedaliera di Padova. Il Centro di riabilitazione era costituito da 20 posti letto e da una Unità di terapia sub-intensiva con 4 posti letto. L’attività clinica effettuata era rivolta a pazienti ricoverati, affetti prevalentemente da patologia neurologica (gravi cerebrolesioni acqusite post traumatiche, traumi vertebro midollari, postumi di ictus) ed ortopedica (postumi di politraumatismi, frattura di femore prossimale nell’anziano, artroprotesi d’anca e di ginocchio), ad attività di consulenza presso la Sezione di Terapia sub-intensiva del Centro, ad attività ambulatoriale specialistica fisiatrica per pazienti esterni.  Dal 08/03/1999 al 16/06/1999 Servizio, in qualità di Dirigente Medico di I° Livello, presso la Unità Operativa di Medicina Fisica e Riabilitazione dell'Azienda Ospedaliera di Ferrara, diretta dal Prof. Nino Basaglia, con incarico a tempo determinato, servizio cessato per risoluzione del rapporto di lavoro per recesso dal servizio e trasferimento ad altra sede. L’attività clinica svolta era rivolta alla presa in carico di pazienti ricoverati, affetti prevalentemente da postumi di ictus cerebri e di mielolesioni, ad attività ambulatoriale specialistica fisiatrica per pazienti esterni, attività di guardia medica notturna e festiva interdivisionale (UOMR e UGC).  Dal 17/06/1999 al 31/08/2001 Servizio in qualità di Dirigente Medico di I° livello a tempo indeterminato - Disciplina: Recupero-Rieducazione Funzionale - presso il Centro di Riabilitazione Multidisciplinare di Conselve (PD) a seguito di convenzione con l’Azienda Ospedaliera di Padova. Dal 17/06/1999 al 31/01/2000 dipendente dell’Azienda ULSS n. 17 – Regione Veneto - Conselve-Este-Monselice- Montagnana e dal 01/02/2000 al 31/08/2001 trasferito alle dipendenze dell’Azienda Ospedaliera di Padova. L’attività svolta ha comportato, oltre alla attività assistenziale per pazienti ricoverati, ambulatoriale specialistica fisiatrica e di consulenza, l’effettuazione di trattamenti focali della spasticità, in pazienti portatori di neurolesioni, con l’utilizzo di fenolo e tossina botulinica.  Dal 01/09/2001 a tutt’oggi Servizio in qualità di Dirigente Medico presso il Dipartimento di Riabilitazione e LUNGODEGENZA POST-ACUZIE (attualmente Dipartimento di Neuroscienze e Riabilitazione) dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, diretto dal Prof. Nino Basaglia, con incarico a tempo indeterminato.  Settembre 2001- Agosto 2003 Servizio presso la Unità Gravi Cerebrolesioni (UGC) presso l’Ospedale S. Giorgio, dotata di 22 posti letto di ricovero ordinario e alcuni posti di DH. - L’attività clinica effettuata era rivolta alla presa in carico, con modalità di lavoro in team interprofessionale e in qualità di responsabile del progetto riabilitativo, di pazienti affetti da gravi traumatismi cranioencefalici ed altre gravi cerebrolesioni acquisite come i comi post-anossici, gravi emorragie secondarie a malformazioni vascolari, con stato di coma, cui conseguono gravi menomazioni fisiche, cognitive e comportamentali, che determinano disabilità multiple e complesse. - Le attività erano svolte per la maggior parte del tempo nel reparto di degenza, compresa l’attività di guardia medica notturna e festiva, ma riguardavano anche la presa in carico in regime di DH di pazienti affetti da disabilità secondaria a grave cerebrolesione acquisita, e tali da richiedere un intervento riabilitativo intensivo multicomprensivo, distribuito nell'arco della giornata, senza necessità di tutela medica e di nursing dedicato nell'arco delle 24 ore, e/o di monitoraggio nell'arco della giornata dopo definiti interventi riabilitativi (di trattamento o valutazione). Inoltre venivano effettuate attività ambulatoriali finalizzate ai follow-up dei soggetti presi in carico. - Al sottoscritto era stata assegnata l’attività di consulenza presso i reparti per acuti dell’Azienda (Rianimazione, Terapia Intensiva, Neurochirurgia, Neurologia). - In questo periodo, tra le altre attività svolte si segnalano la partecipazione allo sviluppo della cartella clinica informatizzata, la partecipazione allo raccolta dati nell’ambito dello studio GISCAR (Gruppo Italiano per lo Studio delle Gravi Cerebrolesioni Acquisite e Riabilitazione).  Agosto 2003 - Agosto 2004 Servizio presso la sezione di Lungodegenza post-acuzie – Reparto di riabilitazione estensiva della UMR presso l’Ospedale S. Giorgio, comprendente 24 posti letto di ricovero ordinario, per la metà dedicati a patologia neurologica (postumi di ictus cerebri) e per l’altra metà dedicati a patologia ortopedica (postumi di politraumatismi, fratture di femore nell’anziano, artroprotesi d’anca e di ginocchio). - L’attività clinica svolta era caratterizzata dalla presa in carico, in qualità di responsabile del progetto riabilitativo, dei pazienti con patologia ortopedica e di consulenza specialistica e gestione del percorso riabilitativo dei pazienti con patologie neurologiche, in collaborazione con un collega Neurologo. - Al sottoscritto continuava ad essere assegnata, per i primi mesi dell’incarico, l’attività di consulenza presso i reparti per acuti dell’Azienda (Rianimazione, Terapia Intensiva, Neurochirurgia, Neurologia), a cui si aggiungeva l’attività di consulenza presso l’Ortopedia e la Ortogeriatria, con l’obiettivo di facilitare il percorso assistenziale dei pazienti ricoverati nella nostra Azienda, dalla fase acuta alla fase di restituzione del paziente stesso al proprio ambiente domiciliare. - Proseguiva, inoltre, l’attività di guardia medica interdivisionale e, seppur ridotto, l’impegno nell’attività specialistica fisiatrica ambulatoriale per pazienti esterni.  Agosto 2004 ad oggi Servizio presso l’UMR (Unità di Medicina Riabilitativa) presso la nuova sede (Casa del Pellegrino) dell’Ospedale S. Giorgio. - L’UMR comprende 40 posti letto ed eroga interventi riabilitativi intensivi ed estensivi svolgendo funzioni di primo, secondo e terzo livello (queste ultime nei confronti di soggetti gravi cerebrolesi e mielolesi), in regime di ricovero ordinario, di DH e ambulatoriale. Eroga, inoltre, prestazioni in day hospital di riabilitazione intensiva cardiologica in soggetti sottoposti ad interventi cardiochirurgici, in collaborazione con l'UO di Cardiologia e l'UO di Riabilitazione Cardiologia. L'UMR ha altresì il compito di svolgere attività di studio, ricerca e didattica nell'ambito della Medicina Fisica e Riabilitazione ed è la struttura deputata all'autorizzazione dei ricoveri all'estero per motivazioni neuroriabilitative per tutti i cittadini della Regione Emilia Romagna (con l'eccezione dei casi affetti dagli esiti di grave TCE, comi post-anossici e gravi cerebropatie acquisite delegate per competenza specifica all'Unità Gravi Cerebrolesioni (UGC)). - L’attività clinica svolta è caratterizzata dalla presa in carico in qualità di responsabile del progetto riabilitativo, guidata dalla realizzazione di uno specifico progetto riabilitativo individuale e da ben definiti programmi di intervento, attraverso la modalità di lavoro in team interprofessionale di pazienti affetti da disabilità conseguenti a grave cerebrolesione acquisita, mielolesioni, postumi di ictus cerebri, lesioni del sistema nervoso periferico e patologia ortopedico-traumatologica (poltraumatismi della strada, frattura di femore prossimale nell’anziano, artroprotesi d’anca e di ginocchio) e da attività di guardia medica notturna e festiva interdivisionale (UMR e UGC) - Tra le attività svolte sono comprese l’attività ambulatoriale di follow-up di tutti i pazienti dimessi dal reparto di degenza, attività di consulenza specialistica presso i reparti per acuti dei dipartimenti medici e chirurgici dell’Azienda , del Dipartimento Emergenza e, in minor misura, del Dipartimento Riproduzione ed Accrescimento. - In tale ambito il sottoscritto si è impegnato nella revisione di un capitolo del Trattato di Medicina Riabilitativa, curato dal Prof. Basaglia e pubblicato nel 2009 ed ha collaborato con il medesimo alla stesura del manuale dal titolo: DIARIO DI BORDO - Schede informative per le persone con esiti di ictus cerebrale e per i loro familiari. Assegnazione di incarico professionale di particolare qualificazione denominato "Analisi strumantale del cammino e riabilitazione del mieloleso" presso l'Unità Operativa di Medicina Riabiltativa, con decorrenza dal 31/12/2010 per tre anni.
Competenze linguistiche:
 Negli anni 2006 e 2007 partecipazione, rispettivamente, al I° (elementary-level) e al II° (pre-intermediate) modulo del corso aziendale di Lingua Inglese, ciascuno della durata di 40 ore con insegnante di madre lingua. Attualmente la conoscenza della lingua è tale da consentire la consultazione della letteratura scientifica.  Conoscenza scolastica della lingua francese.
Competenze nell'uso delle tecnologie:
 Discreta capacità di utilizzo dei comuni programmi applicativi.  
Attività didattica:
RELAZIONI TENUTE A CORSI E CONVEGNI  Padova, 11 Aprile 2000 Partecipazione in qualità di relatore al Convegno: “L’approccio riabilitativo multidiscipinare al paziente con esiti di trauma cranio-encefalico”, nell’ambito degli “Incontri di Riabilitazione del Martedi”, organizzati dalla Scuola di Specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitazione dell’Università degli studi di Padova, con una relazione sulla valutazione ed il trattamento della spasticità.  Ferrara, 15-17 Dicembre 2005 Partecipazione in qualità di relatore al Convegno: “ Fare le cose giuste – L’appropriatezza in medicina riabilitativa”, , con una relazione dal titolo “Appropriatezza del percorso riabilitativo del soggetto anziano con frattura di femore”.  Rovigo, 30 Giugno-01 Luglio 2006 Partecipazione in qualità di relatore al Convegno: “L’appropriatezza in Medicina Riabilitativa nell’ambito delle disabilità secondarie a patologia neurologica”, con una relazione dal titolo “Appropriatezza del percorso riabilitativo del soggetto mieloleso”.  Rovigo, 17-18 Novembre 2006 Partecipazione in qualità di docente all’evento formativo: “L’appropriatezza in medicina riabilitativa nell’ambito delle disabilità secondarie a patologia ortopedica”, con due relazioni dal titolo - Appropriatezza nel trattamento dell’artrosi d’anca - Appropriatezza del percorso riabilitativo del soggetto anziano con frattura di femore  Rovigo, 15 Dicembre 2007 Partecipazione in qualità di relatore all’evento formativo: “Appropriatezza in medicina riabilitativa: l’appropriatezza dei ricoveri”, con una relazione dal titolo “Appropriatezza per una presa in carico in degenza e residenza per riabilitazione estensiva”.
Attività scientifica:
CORSI DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE  Riccione (FO) 14-17 Settembre 1992 Partecipazione al III corso di aggiornamento teorico-pratico per medici Fisiatri: “Biofeedback e stimolazione elettrica funzionale in clinica della Riabilitazione”.  Bologna 18/11/1995 Partecipazione al corso pratico “Guida alla scelta e all’adattamento della carrozzina”.  Ferrara 28 Febbraio-1 Marzo 1997 Partecipazione al corso teorico-pratico per Fisiatri “Valutazione e trattamento della spasticità”.  Bologna 31 Marzo-7 Aprile-4/12/19 e 25 Maggio 1995 Partecipazione al V corso di aggiornamento Reumatologico “Artrite Reumatoide, malattia autoimmune multifattoriale”.  Ferrara, 13 Ottobre 1999 Partecipazione al Corso teorico pratico sull’utilizzo della tossina botulinica nel trattamento della spasticità nell’adulto.  Rovigo, 14 Aprile 2000 Partecipazione al I° Corso teorico per il conseguimento del “Board of qualification” sull’impiego clinico della tossina botulinica.  Ferrara, 19-22 Novembre 2001 Partecipazione all’aggiornamento professionale obbligatorio “La mappatura delle lesioni cerebrali da tomografia computerizzata e da risonanza magnetica”.  Ferrara, 14 Dicembre 2001 Partecipazione al Corso di aggiornamento: “Scoprendo Chirone: dal curare al prendersi cura: la relazione d’aiuto in medicina riabilitativa”.  Negrar (VR), 18-19 Gennaio 2002 Partecipazione al 1° Corso di perfezionamento sulla gestione del paziente traumatizzato cranico.  Ferrara, 16-17 Maggio 2002 Partecipazione al Corso di aggiornamento: “La riabilitazione delle funzioni attentive”.  Ferrara, 5-7 Dicembre 2002 Partecipazione al Corso accreditato: “Progetto e programma in medicina riabilitativa: lavoro in team interprofessionale”.  Ferrara, 01 Ottobre 2003 Partecipazione all’aggiornamento professionale obbligatorio: “Qualità della relazione e della comunicazione nelle professioni d’aiuto”.  Ferrara, 24 Novembre 2003 Frequenza del Corso BLS esecutore per categoria B, organizzato dal Gruppo Italiano di Rianimazione Cardiopolmonare.  Ferrara, dal 03 Dicembre 2003 al 23 Marzo 2004 Partecipazione al Corso di aggiornamento: “Qualità personali e capacità di lavorare in team in medicina riabilitativa”  Ferrara, 25 Maggio 2004 Partecipazione al Corso di aggiornamento: “La tutela dei dati personali in Azienda: dalla legge 675/96 al DLGS. 196/03”.  Ferrara, 04-05 Giugno 2004 Partecipazione al Corso: “30 anni di riabilitazione”.  Ferrara, 14 Giugno 2005 Partecipazione al corso di aggiornamento: “Qualità personali e capacità di lavorare in team”  Bologna, 15-18 Giugno 2005 Partecipazione al V Corso di aggiornamento: “ Le urgenze reumatologiche – Interrelazioni tra cartilagine articolare e osso. Aspetti di fisiologia e patologia nell’osteoartrosi e nell’osteoporosi”.  Ferrara, 29-30 Settembre 2005 Partecipazione al Corso:” La riabilitazione delle funzioni esplorative”.  Ferrara, 4 e 5 Ottobre, 15 Dicembre 2005 Partecipazione al Corso: “L’ICF per l’integrazione socio-sanitaria”.  Ferrara, dal 06 al 27 Febbraio 2006 Partecipazione al Corso: “La biblioteca in rete: dipartimento Riabilitazione e Lungodegenza”.  Ferrara, dal 08 Marzo 2006 al 12 Giugno 2006 Corso di lingua inglese – elementary level.  Ferrara, 25 e 26 Maggio 2006 Partecipazione al Corso: “La riabilitazione delle funzioni esecutive”.  Ferrara, 22 Settembre 2006 Partecipazione al Corso Residenziale: “ Ortogeriatria: esperienze a confronto”.  Ferrara, 6 e 7 Aprile 2006 Partecipazione al corso elective di management sanitario per dirigenti medici: “Metodologie e tecniche del project management”.  Ferrara, dal 22 Gennaio al 09 Maggio 2007 Corso di lingua Inglese.  Ferrara, Marzo-Maggio 2007 Partecipazione al Workshop in tema di Evidence-Based Medicine, tenuto dal Dott. Nino Cartabellotta, articolato in due moduli di tre giornate l’uno, della durata complessiva di 42 ore.  Ferrara, 15 e 16 Settembre 2008 Partecipazione al Corso: “La classificazione ICF nei bambini e negli adolescenti” organizzato dalla struttura complessa SMRIA.  Ferrara, 27 Febbraio e 13 Marzo 2009 Partecipazione al corso di formazione: “Lavorare per processi”  Ferrara, 19-20-21 Marzo 2009 Partecipazione al corso di aggiornamento: “ La gestione della persona adulta con disfagia” ATTIVITA’ FORMATIVE  Ferrara, 21 Dicembre 1992 Incontro di aggiornamento in Neurofisiologia Clinica.  Bologna 18-21 Maggio 1994 Partecipazione al VI Congresso Nazionale SO.M.I.PAR.  Bologna, 03 Giugno 1994 Partecipazione alla: Giornata di studio sull’osteoporosi: L’osteoporosi è solo lo spettro degli anni che passano?  Bologna, 18 Ottobre 1995 Partecipazione al seminario scientifico: Attualità diagnostiche e terapautiche dell’ostoeporosi.  Bologna 1-2 Marzo 1996 Partecipazione al Convegno “Il cammino nella patologia ortopedico-traumatologica e nel recupero dello sportivo”.  Bologna, 15 Marzo 1996 Partecipazione agli Incontri di neurologia 1996. Tema: La sindrome di Guillain-Barrè.  Bologna 9-12 Ottobre 1996 Partecipazione al XXIV Congresso Nazionale della SIMFER “Artroprotesi e Riabilitazione”.  Bologna, 6 Marzo 1997 Partecipazione al Gruppo di lavoro interdisciplinare in traumatologia cranica in tema di disturbi neuroftalmologici dopo trauma cranico aspetti fisiopatologici, diagnostici, riabilitativi.  Parma, 21 Ottobre 1999 Partecipazione al Convegno “Emiplegia e cammino”.  Bologna, 8 Aprile 2000 Partecipazione al Workshop – Elettrofisiologia ed elettronica: moderne applicazioni cliniche e didattiche.  Rovigo, 14-15 Aprile 2000 Partecipazione al SIN-SINC gruppo di studio intersocietario: I disordini del movimento: riunione annuale.  Torino, 2-3 Marzo 2001 Partecipazione al Convegno: Idrocinesiterapia: premesse teoriche e proposte riabilitative.  Verona, 14 Marzo 2001 Partecipazione al seminario: Approccio fisiatrico alla mieloesione.  Ferrara, 30 Marzo 2001 Partecipazione all’incontro di aggiornamento: “Le nuove applicazioni della tossina botulinica: pro e contro”.  Trevi (PG), 21 Settembre 2001 Partecipazione all’incontro preliminare del “GISCAR: Studio prospettico sull’intervento riabilitativo nelle gravi cerebrolesioni acquisite”.  Ferrara, 28 Giugno 2002 Partecipazione alla Riunione di studio del gruppo GISCAR.  Dozza (BO), 22 Novembre 2002 Partecipazione al Convegno: “ Spasticità, disabilità, qualità della vita. Dall’identificazione del bisogno all’integrazione delle soluzioni”.  Perugia, 23 Novembre 2002 Partecipazione all’Incontro Nazionale Studio Giscar – “La riabilitazione delle gravi cerebrolesioni acquisite: il primo anno dello studio”.  Padova, 30 Novembre 2002 Partecipazione all’evento formativo: “La disfagia oro-faringea: dal sintomo alla terapia – L’esperienza dello swallowing team di Padova”.  Foligno (PG), 27 Marzo 2003 Partecipazione al Convegno accreditato: “ Teleriabilitazione: nuove prospettive nel recupero funzionale”.  Abano Terme (PD), 20-21 Giugno 2003 Partecipazione al 1° Incontro Interdisciplinare Veneto di aggiornamento in Riabilitazione.  Ferrara, 15-16 Aprile 2004 Partecipazione al Convegno:” La riabilitazione delle attività per la partecipazione sociale nelle persone con gravi cerebrolesioni acquisite”.  Ferrara, 22 Gennaio 2005 Partecipazione alla seduta scientifica: “ La presa in carico del paziente anziano dall’ospedale al territorio”.  Ferrara, 12 Marzo 2005 Partecipazione alla seduta scientifica: “ Il progetto stroke a Ferrara”.  Ferrara, 19 Marzo 2005 Partecipazione al Convegno Scientifico: “La protesizzazione dell’anca: tecnologia anestesiologica al servizio di una chirurgia in evoluzione”.  Ferrara, 28 Maggio 2005 Partecipazione alla seduta scientifica: “ Prevenzione e trattamento del tromboembolismo venoso in ambiente chirurgico”.  Ferrara, dal 06 Ottobre al 01 Dicembre 2005 Partecipazione all’evento formativo: “Neurodiagnostica per immagini in riabilitazione”.  Ferrara, 19 Dicembre 2007 Partecipazione al focus on: “Le nuove frontiere della ricerca della M. di Parkinson”.  Parma, 13 Maggio 2009 Partecipazione al Meeting: “L’impiego delle cellule staminali nel paziente mieloleso: realtà e prospettive”. PUBBLICAZIONI SCIENTIFICHE: - Manca M., Basaglia N., Cavazza S., De Filippo F.: “Il trattamento fisiatrico delle plessopatie brachiali”; Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa, 1993, 2(VIII): 106-115; - Manca M., Basaglia N., Boldrini P., Scappini B., De Filippo F.: “I costi di produzione di una giornata di degenza in un presidio riabilitativo di secondo livello” in : A. Pasquini - C. Sottini: “ Atti del XXVI Congresso Nazionale S.I.M.F.E.R., Brescia 14-18 Giugno 1998 - PROMODIS ITALIA EDITRICE. - De Filippo F., Cavazza S., Basaglia N., Massari L.: “ Protocollo di valutazione del cammino in pazienti con emiplegia da lesioni del sistema nervoso centrale”; Giornale Italiano di Medicina Riabilitativa, 1999,13-2:31-62; - Basaglia N, De Filippo F, Scappini B: “Le basi biologiche del recupero nelle lesioni dell’apparato effettore del movimento” in Trattato di medicina riabilitativa a cura di N. Basaglia ; Idelson Gnocchi Editore 2000. - Boldrini P., De Filippo F., Basaglia N., Torreggiani M.: “Telemedicine and telerehabilitation for low-responsive brain injured persons after discharge from the rehabilitation hospital: a pilot experience in the brain injury unit of Ferrara, Italy”. In Simposium: Telemedicine in care delivery. Technology and application. Pisa, 12-16 Giugno 2002. - Boldrini P, Gianisella B, Lavezzi S, De Filippo F: Level of community integration, level of supervision needed, rehospitalisation and service utilization after acute rehabilitation in severe brain injured patients” in Abstract Book – 3rd World Congress in Neurological Rehabilitation, Venezia 2-6 Aprile 2002. - Nino Basaglia, Fernando De Filippo, Gloria Segato, Emanuela Bacchiddu, Barbara Scappini: “Le basi biologiche del recupero nelle lesioni dell’apparato effettore del movimento” in Trattato di medicina riabilitativa a cura di N. Basaglia ; Idelson Gnocchi Editore 2009 (in stampa). - Nino Basaglia, Maria Rita Magnarella, Fernando De Filippo, Antonella Bergonzoni: DIARIO DI BORDO - Schede Informative per le persone con esiti di ictus cerebrale e per i loro famigliari; TLA Editrice Ferrara; 2009.
Interessi clinici e/o scientifici:
Valutazione e trattamento della spasticità in soggetti affetti da mielolesioni o esiti di grave trauma cranio-encefalico con autonomia nella gestione del refil e della programmazione dei sistemi di infusione intratecale di baclofen e nella effettuazione di test con bolo di baclofen intratecale, in funzione della indicazione all'impianto del sistema di infusione stesso, in collaborazione con i Colleghi Neurochirurghi. Interesse a sviluppare la conoscenza della valutazione urodinamica delle vesciche neurologiche nei soggetti con mielolesione.