Accesso
Dott. ALESSANDRA BOTTI
 
Data di nascita: 20/10/1972 Qualifica: DIRIGENTE MEDICO
Reparto: MEDICINA RIABILITATIVA Numero di telefono dell'ufficio: 0532238704
Fax dell'ufficio: E-Mail: a.botti@ospfe.it
 
Titolo di studio:
Dicembre 2002: specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitazione presso l’Università degli Studi di Padova (punteggio:70/70). Ottobre 1998: laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio- Emilia (punteggio:108/110). Luglio 1991: diploma scientifico presso il Liceo A.F. Formaggini di Sassuolo.
 
Altri titoli di studio/professionali:
 
Esperienze professionali (incarichi):
Maggio 2010: assegnazione incarico-Impianto pompe intratecali per il trattamento della spasticità Giugno 2009 : partecipazione al corso per classificatori internazionali della disciplina canoa per atleti disabili tenutosi a Parigi Maggio 2009 : incarico di collaborazione con il Dott. Zambelli, responsabile del modulo Spinale, per la realizzazione del mandato del modulo stesso ed all’utilizzo e gestione dell’apparecchiatura di urodinamica rivolta ai pazienti presi in carico dal Settore di riabilitazione Maggio 2009: incarico di referente per la promozione delle attività sportive per le persone disabili afferenti al Settore Dipartimentale Dall’anno accademico 2006-2007: attività di docenza presso il Corso di Laurea per fisioterapisti dell’Università di Ferrara e con sede di Faenza; Dal 2006 svolgimento di attività professionale (prestazione occasionale) come membro classificatore del Comitato paralimpico italiano in qualità di Medico in sede di manifestazioni sportive riguardanti le discipline nuoto e basket in carrozzina delle persone affette da disabilità permanenti; Dicembre 2005: dipendente con contratto a tempo indeterminato dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara in qualità di Dirigente medico presso l’Unità di Medicina Riabilitativa con svolgimento di attività di reparto riguardanti prevalentemente la valutazione e il trattamento riabilitativo delle problematiche disabilitanti conseguenti a eventi cerebrovascolari e traumi vertebro-midollari. Nello stesso tempo proseguiva l’attività ambulatoriale dedicata alle problematiche riabilitative conseguenti a linfedema primario e secondario. Marzo 2003: primo incarico libero-professionale per ricoprire attività medica presso gli ambulatori fisiatrici dell’Ospedale San Giorgio di Ferrara. Durante il periodo si svolgeva attività ambulatoriale di valutazione e trattamento di disabilità semplici e distrettuali, soprattutto di tipo ortopedico e traumatologico, patologie degenerative ed evolutive del rachide, patologie di tipo reumatologico, patologie neurologiche croniche; sono state affrontate le problematiche relative alla prescrizione di ausili e protesi agli aventi diritto nell’ambulatorio specifico. Attività di reparto presso la degenza di lungodegenza dove erano ricoverati sia pazienti con esiti di eventi cerebrovascolare, che pazienti con esiti di posizionamento di artroprotesi di arto inferiore e politraumi. Attività di medico di guardia sia nell’Unità di Medicina Riabilitativa, che nell’Unità di Gravi Cerebrolesioni sia di tipo intensivo, che estensivo. Dal dicembre 2003 attività di reparto presso l’Unità di medicina riabilitativa di tipo intensiva dell’Ospedale San Giorgio di Ferrara, nella quale venivano trattate le problematiche relative al paziente con esiti post-acuti di eventi cerebrovascolari, e di lesioni vertebro-midollari sia traumatiche che non traumatiche. Attività di ambulatorio dedicato alle problematiche connesse al linfedema primario e secondario (post-chirurgico e secondario a insufficienza venosa) degli arti.
Competenze linguistiche:
Inglese: buona conoscenza della lingua scritta e discreta di quella parlata Spagnolo: ottima conoscenza della lingua scritta e parlata
Competenze nell'uso delle tecnologie:
In atto la formazione presso l'ambulatorio di Urodinamica della U.O. di Urologia dell'Arcispedale Sant'Anna (Prof. Russo) finalizzata all'apprendimento dell'utilizzo dell'apparecchiatura di urodinamica nelle persone con disturbi della fase di riempimento e di svuotamento vescicale di tipo neurologico.  
Attività didattica:
Dall’anno accademico 2006-2007: attività di docenza presso il Corso di Laurea per fisioterapisti dell’Università di Ferrara e con sede di Faenza;
Attività scientifica:
• “La presa in carico riabilitativa della donna operata per tumore al seno: un modello di lavoro in team in regime ambulatoriale” T. Di Gregorio, A. Botti, G. Soliani, M.R. Magnarella, C. Leonardi, N. Basaglia. • “La sindrome dello stretto toracico superiore: un’esperienza di collaborazione tra fisiatra e chirurgo toracico. Risultati preliminari.” A. Botti, A. Zattin, L. Bortolotti, A. Venturin, M. Ortolani, C. Ferraro. Presentato al XXVIII Congresso SIMFER, Napoli 4-8 ottobre 2000. • “L’utilizzo delle scale di valutazione dell’autosufficienza nella misurazione del carico di lavoro infermieristico in un reparto di riabilitazione”. A. Venturin, S. Pasqualato, A. Botti, M.Ortolani. Presentato al XXIX Congresso SIMFER, Roma 4-8 dicembre 2001.
Interessi clinici e/o scientifici:
La valutazione ed il trattamento delle problematiche disabilitanti conseguenti a mielolesione, in particolare la valutazione e trattamento della spasticità, del dolore e delle problematiche vescicali, intestinali e sessuali.