Accesso
Dott. RUGGERO OSNATO
 
Data di nascita: 16/10/1956 Qualifica: DIRIGENTE MEDICO
Reparto: SERVIZIO MEDICINA D'URGENZA Numero di telefono dell'ufficio:
Fax dell'ufficio: E-Mail: r.osnato@ospfe.it
 
Titolo di studio:
Dipendente dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara. Dirigente Medico nell’Unità Operativa di Medicina di Emergenza-Urgenza. 15 anni di servizio maturati in data 12/07/2008. Laurea in Medicina e Chirurgia in data 28/03/1988. Abilitato all’Esercizio della Professione nell’Aprile 1988. Iscritto all’Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi di Ferrara dal 25/05/1988 al n° 3022.
 
Altri titoli di studio/professionali:
Tirocinio Teorico Pratico per la Formazione in Medicina Generale conseguito nel biennio 1991-1992. Diploma di Idoneita’ all’Emergenza Territoriale conseguito il 03/03/1993.
 
Esperienze professionali (incarichi):
Dal 12/07/93 ha svolto, per l’azienda Sanitaria Locale di Ferrara, con impegno orario settimanale di 38 ore, servizio continuativo di Pronto Soccorso ed Emergenza Territoriale 118 presso gli Ospedali di Argenta, Portomaggiore, Copparo e presso L’Osp. S.Anna di Ferrara. Dal 01/01/2003 è assunto alle dipendenze dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara in qualità di Dirigente Medico nella Disciplina di Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza. Per l’Azienda Sanitaria Locale di Ferrara, fino all’anno 2003, Referente 118 di Unità Operativa con funzioni di Coordinamento Medico per gli Ospedali di Argenta, Portomaggiore e Copparo. Per l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, dall’anno 2003 all’anno 2005, Referente della Centrale Operativa 118 e dell’Emergenza Territoriale 118 relativamente all’Area di Ferrara. Per l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, dall’anno 2005, Referente dell’Emergenza Territoriale 118 relativamente all’Area di Ferrara. Per l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, dall’anno 2005, Referente per l’Area di Ferrara del Progetto di Defibrillazione Precoce: “Il Tempo è Vita”.
Competenze linguistiche:
Seconda lingua: Inglese
Competenze nell'uso delle tecnologie:
Addestrato all'uso delle tecnologie informatiche, sanitarie e terapeutiche relative all'ambito dell''Emergenza/Urgenza.  
Attività didattica:
Istruttore secondo le linee guida Italian Resuscitation Council di Basic Life Support, Pediatric Basic Life support e Defibrillazione Precoce. Formato come esecutore al Corso Advanced Cardiac Life Support dell’Italian Resuscitation Council. Formato come esecutore al Corso Advanced Cardiac Life Support dell’American Heart Association. Istruttore secondo le linee guida dell’American Heart Association di Basic Life Support ed Advanced Cardiac Life Support. Nominato Direttore di Corso Advanced Cardiac Life Support dell’American Heart Association. Formato come esecutore al Corso Advanced Trauma Life Support dell’American College of Surgeons. Formato come esecutore al Corso Prehospital Trauma Care dell’Italian Resuscitation Council. Istruttore secondo le linee guida Italian Resuscitation Council di Prehospital Trauma Care. E’ docente fondatore del G.I.E.S.F. (Gruppo Istruttori Emergenza Sanitaria Ferrara) che è associato all’Ufficio di Formazione e Aggiornamento dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, ove partecipa al coordinamaneto e all’effettuazione delle attivita’ d’insegnamento, formazione, addestramento e retraining. Si occupa di rianimazione cardio-polmonare ed effettua attivita’ didattica in corsi di B.L.S., B.L.S.D., P.B.L.S., A.C.L.S. e Primo Soccorso Sanitario.
Attività scientifica:
Nel 2004-2005-2006-2007: Elaboratore della PROPOSTA DI RIORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA 118 RELATIVAMENTE ALL’AREA DI FERRARA; Elaboratore della PROPOSTA DI RIORGANIZZAZIONE PROVINCIALE DEL SISTEMA 118 FERRARA SOCCORSO; Ha partecipato ai lavori di stesura ed è co-firmatorio della PROPOSTA INTER-AZIENDALE DI RIORGANIZZAZIONE PROVINCIALE DEL SISTEMA 118; Elaboratore della PROPOSTA DI UN PROGETTO PROVINCIALE DI ESTENSIONE NELLA COMUNITA’ DELLA DEFIBRILLAZIONE PRECOCE; Ha partecipato ai lavori di stesura ed è co-firmatorio della PROGETTO INTER-AZIENDALE DI ESTENSIONE NELLA COMUNITA’ DELLA DEFBRILLAZIONE PRECOCE DENOMINATO “IL TEMPO E’VITA”. Elaboratore dei PROTOCOLLI OPERATIVI PER GLI EQUIPAGGI 118 RELATIVI ALLA MODALITA’ DI GESTIONE DELL’EMERGENZA TERRITORIALE IN SEGUITO ALL’INTRODUZIONE DELL’AUTOMEDICA NELL’AREA DI FERRARA. Elaboratore di molteplici relazioni delle attività 118, per l’Area di Ferrara, in seguito all’introduzione dell’Automedica nelle modalità d’intervento territoriale. Svolge ad oggi funzione di collaborazione e coordinamento e di referenza per l’Emergenza Territoriale secondo le disposizioni impartite dall’attuale Responsabile di Modulo della Centrale Operativa 118. E’ componente del Gruppo Tecnico 118 per la regolamentazione delle attività di Centrale Operativa ed Emergenza territoriale. Partecipa alle attività di formazione, addestramento e retraining degli Operatori 118 e di Pronto Soccorso dell’Unita Operativa di Medicina di Emergenza-Urgenza. Nel Giugno 2005 Corso di Formazione a Pesaro in qualità di Direttore di Corso ACLS Provider dell’American Heart Association. Nel Giugno 2005 Corso di Formazione a Forlì in qualità di Direttore di Corso ACLS Provider dell’American Heart Association. Nell’Ottobre 2005 Corso di Formazione a Reggio Emilia in qualità di Direttore di Corso ACLS Provider dell’American Heart Association. Nell’Ottobre 2006 Corso di Formazione a Padova in qualità di Direttore di Corso ACLS Provider dell’American Heart Association. Nell’ottobre 2006 Corso di Aggiornamento e Retraining Linee Guida BLSD ILCOR-2005 presso il Centro di Formazione di Ferrara con superamento della Prova Finale. Nel Maggio 2006 Corso di Formazione a Bologna BLS Science Update for American Heart Association Guidelines CPR ECC 2005. Nel Maggio 2007 Corso di Formazione a Bologna in qualità di Direttore di Corso ACLS Provider dell’American Heart Association. Nell’Ottobre 2007 Corso di Formazione a Padova in qualità di Direttore di Corso ACLS Provider dell’American Heart Association. Nell’Ottobre 2007 Corso di Formazione a Ferrara Prehospital Trauma Care PTC MODULO BASE con superamento prova teorica e pratica finale e valutazione del 100%. Nel 2008-2009 ha proseguito l’attività di coordinamento e referenza e formazione degli Operatori per l’Emergenza Territoriale 118 relativamente all’Area di Ferrara. Autore di numerosi pubblicazioni su riviste scientifiche e comunicazioni congressuali nell'ambito della Specislità di Gastroenterologia, ove è stato iscritto, risalenti al periodo post-laurea.
Interessi clinici e/o scientifici:
Si occupa in particolare dell'attività di Emergenza Territoriale in riferimento ai livelli organizzativi, alle conoscenze normative, ai livelli di accreditamento e agli standard formativi del personale sanitario operante. Ha maturato una rilevante esperienza sulle modalità di strutturazione, implementazione e governo dei sistemi 118. Si occupa in continuità dei percorsi clinico-assstenziali integrati tra fase di cura extra ed intra-ospedaliera riferiti alle principali patologie emergenti che interessano la popolazione: arresto cardiaco, infarto del miocardio, scompenso cardiaco ed aritmie, insufficienza respiratoria acuta e cronica, ictus cerbri, shock e stato di coma, trauma, politrauma e maxiemergenze. Ha acquisito rilevanti conoscenze nell'ambito dell'intervento complesso a rigurado del trauma e politrauma, comprensive delle modalità d'intervento, delle problematiche di triage e di trattamento prioritario, riferite all'ambito territoriale e intraospedaliero. Esperto dell'eziopatogenesi dell'arresto cardiaco, della sua incidenza sulla popolazione e delle modalità organizzative attraverso le quali modulare l'organizzazione dei Sistemi di Emergenza/Urgenza. Autore di un progetto di informazione, formazione e addestramento della popolazione riferito all'allertamento adeguato e alla cura tempestiva dei pazienti in arresto cardiaco, esteso, in sinergia con il Sistema 118, ai luoghi e alle organizzazioni ove si presume una maggiore concentrazione della popolazione e la relativa più probabile incidenza della patologia. Promotore della sensibilizzazione delle Aziende Sanitarie, del comparto medico, degli operatori nei sistemi Emergenza/Urgenza e della popolazione, sulla necessità di pruomovere l'adeguamento in continuità delle tecnologie, degli standard formativi e dei livelli organizzativi, in particolare, dei Sistemi di Emergenza Territoriale.