Accesso
Dott. CINZIA FORTINI
 
Data di nascita: 10/02/1955 Qualifica: DIRIGENTE MEDICO
Reparto: NEONATOLOGIA E TER.INTENSIVA NEONATALE Numero di telefono dell'ufficio: 0532236389
Fax dell'ufficio: 0532237386 E-Mail: c.fortini@ospfe.it
 
Titolo di studio:
Ha conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Ferrara
 
Altri titoli di studio/professionali:
Ha conseguito la specializzazione in Pediatria presso l'Università degli Studi di Ferrara. Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Medicina Materno-infantile e dell'età evolutiva presso l'Università degli Studi di Bologna Ha conseguitola specializzazione in Neuropsichiatria Infantile presso l'Università degli Studi di Bologna
 
Esperienze professionali (incarichi):
Dal 1/09/1988 Svolge attività di Dirigente Medico di 1° livello presso l'Unità Operativa di Terapia Intensiva Neonatale -Neonatologia del Dipartimento di iRiproduzione e Accrescimento dell'Azienda Ospedaliera-Universitaria S'Anna di Ferrara. Dal 01/12/2010 è titolare di incarico professionale di particolare qualificazione denominato "Nefrologia Pediatrica"presso l'Azienda Ospedaliera-Universitaria di Ferrara.
Competenze linguistiche:
lingua inglese (buona comprensione della lingua scritta, sufficiente comprensione e produzione orale) e francese (scolastico)
Competenze nell'uso delle tecnologie:
Competenze informatiche: utilizzo di Internet, Power Point, Word, Excel, Banche dati Competenze tecnologiche professionali: utilizzo di ecografo per ecografie renali  
Attività didattica:
E'' docente presso la scuola di Specializzazione di Pediatria dell'Università degli Studi di Ferrara E' docente presso il corso di laurea di Ostetrica/o presso l'Università degli Studi di Ferrara
Attività scientifica:
Autore di circa 50 lavori scientifici. ILavori scientifici relativi a nefrourologia pediatrica: -Screening ecografico neonatale delle uropatie malformative. L.Tamisari, R.Chierici, C Fortini et al. VIII Congresso Annuale IMER Regione Emilia Romagna. Ferrara 9 maggio 1992. -Screening ecografico dell’ emorragia surrenalica del neonato. C.Fortini, ed al. IX Congresso della Società Urologia Pediatrica. Ferrara 10-11 maggio 1993. -Incidenza dell’ emorragia surrenalica nel neonato. Risultato di screening ecografico neonatale pluriennale. C. Fortini, ed al. Congresso Nazionale Società Italiana Pediatria Preventiva e Sociale. Milano 25-27 maggio 1994. -Ultrasound screening of urinary tract abnomalies in healthy newborn. Six years experience in diagnosis and follow-up. L Tamisari, R Chierici, R Contiero, C Fortini ed al. 5°International workshop on neonatal nephrology. Roma 6-8 aprile 1995. -Dati preliminari della indagine 1999 sulle uropatie malformative diagnosticate mediante ecografia neonatale. Gruppo di studio di nefrologia SIN. In collaborazione con L Cataldi et al. Congresso Nazionale SIP. Palermo 30/09-4/10/2000. -Sindrome uremico-emolitica neonatale come manifestazione clinica principale di metilmalonico aciduria ad insorgenza precoce. S Fanaro, L Tamisari, A Canzi, C Fortini et al. VII Congresso Nazionale Società Italiana di Neonatologia. Chieti 20-21 giugno 2001. -Fungal pyelonephritis in an ELBW newborn infant. Case report. S Fanaro, C Fortini ed al. 11th International workshop on neonatal nephrology and 6° Seminar on Pediatric Nephrology. Verona 22 marzo 2002. -La terapia medica del reflusso vescico-ureterale . C Fortini, L Tamisari. Giornate ferraresi di nefrourologia pediatrica. Ferrara 5 aprile 2003. -Incidenza ed epidemiologia dell'ipospadia . C Fortini. Giornate ferraresi di nefrourologia pediatrica. 3 aprile 2004. -Urinoma: una complicanza o un vantaggio? D. Lacorte, E. Conti, G. Gaiba, E. Fabbri, A. Savelli, C. Fortini, P. Pavanello. Casi indimenticabili in pediatria ambulatoriale. Vicenza 5 Febbraio 2010.
Interessi clinici e/o scientifici:
Si interessa di nefrologia neonatale ed in particolare della diagnosi ecografica delle anomalie nefrourologiche diagnosticate in epoca prenatale o neonatale. Esegue lo screening ecografico renale ai nati presso la Clinica Ostetrica di Ferrara e ai ricoverati presso Terapia intensiva Neonatale. Esegue il follow-up delle anomalie rilevate con controlli clinici ed ecografici periodici. Collabora allo studio multicentrico NEO-AQUA per lo studio della qualità della vita del nato prematuro e della care. Si interessa di promozione all'allattamento al seno