Accesso
Dott. LUCA LUPI
 
Data di nascita: 21/06/1952 Qualifica: DIRIGENTE MEDICO
Reparto: RADIOLOGIA OSPEDALIERA Numero di telefono dell'ufficio:
Fax dell'ufficio: E-Mail: l.lupi@ospfe.it
 
Titolo di studio:
Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1977 presso l'Università di Ferrara con punti 110/110 discutendo la tesi con il Direttore dell'Istituto di Radiologia Ch.mo Prof. Antonio Toti, tesi in seguito pubblicata ( in collaborazione ) con il titolo : Is the 20° min. 99m Tc thyroid uptake test still practical ? .
 
Altri titoli di studio/professionali:
Abilitazione all'esercizio della professione medica ( novembre 1977 presso l'Università di Ferrara ). Diploma di Specializzazione in Radiologia presso l'Ateneo ferrarese nel 1981 ( 70/70 e la lode discutendo una tesi successivamente oggetto di comunicazione al 54. Congresso della Società Italiana di Urologia e pubblicata con il titolo : La nefroangiotomografia con infusione endovenosa rapida. Nella sessione 1987 ha conseguito l'idoneità nazionale a Primario di Radiologia Diagnostica con 85/100.
 
Esperienze professionali (incarichi):
Assunto il 9-4-79 come Assistente Medico Radiologo presso il Servizio di Radiologia dell' Arcispedale S. Anna di Ferrara, dall' 1-2-92 al 30-6-94 ha assunto la qualifica di Aiuto Corresponsabile Ospedaliero di Radiologia e dall' 1-7-94 a oggi quella di Dirigente Medico di Primo Livello a tempo indeterminato di Radiologia Diagnostica con rapporto di lavoro a tempo pieno .
Competenze linguistiche:
Buona conoscenza dell' inglese scientifico. In collaborazione ha contribuito alla traduzione della 4° edizione del trattato " Limiti del normale e inizio del patologico nella diagnosi radiologica dello scheletro " KOHLER-ZIMMER e Coll. Edito dalla CASA EDITRICE AMBROSIANA ( 2005 )
Competenze nell'uso delle tecnologie:
Professionalmente il Dott. Lupi ha prestato la sua opera, nel corso degli anni, presso tutte le Sezioni in cui è articolato il Servizio di Radiologia dell’ Arcispedale S. Anna di Ferrara rivestendo compiti di crescente responsabilità.  
Attività didattica:
Docente alla Scuola di Specializzazione in Radiologia della Facoltà di Medicina e Chirurgia della Università degli Studi di Ferrara dal 1990 e al Corso di Laurea in Tecniche di Radiologia Medica per Immagini e Radioterapia dall'anno accademico 2002-2003 ad oggi, presso la stessa Università. E' stato docente alla Scuola per Tecnici Sanitari di Radiologia Medica dell'Arcispedale S. Anna, Ferrara dal 1979 al 1997 , data di chiusura della Scuola stessa, e dal 2001 al 2002 docente al Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Radiologia Medica della Facoltà di Medicina e Chirurgia della Università degli Studi di Ferrara nel Corso Integrato di Tecniche di Diagnostica per Immagini.
Attività scientifica:
Per l'Ateneo ferrarese è stato Relatore della Tesi di Diploma dal titolo " Studio radiologico del torace con metodica digitale in pazienti allettati " ( anno accademico 2001-2002 ), e di 9 Tesi di Laurea negli anni accademici 2002-2003, 2003-2004, 2004-2005, 2005-2006. E' altresì Autore di 5 Dispense Monografiche, edite a cura del Servizio Sanitario Nazionale, Regione Emilia- Romagna, USL 31, ed ufficialmente adottate quali testi per l'insegnamento di Tecnica ed Anatomia Radiografica dalla Scuola stessa. Nell'ambito delle attività didattiche finalizzate all'aggiornamento in sede promosse dall'Azienda Ospedaliera S. Anna di Ferrara, è stato docente al Corso accreditato ECM: " Tomografia Computerizzata " ( 2003 ) , " Il trauma toracico: Diagnostica per Immagini " ( 2003 ), " Diagnostica per Immagini della spalla dalla radiografia tradizionale alla RM ( 2005 ) " Ruolo della Diagnostica per Immagini nello studio della patologia acuta e da sovraccarico del ginocchio ( 2005 ), " Densitometria ossea " ( 2006 ) . Nell'ambito delle attività didattiche finalizzate all'aggiornamento fuori sede è stato docente a numerosi Corsi ECM presso l'Azienda ASL Bologna - San Lazzaro di Savena tra cui : " Imaging integrato di spalla " ( 2004 ), " Urgenze-Emergenze in radiologia; il trauma toracico e addominale " ( 2004 ), " Spalla e bacino . Contributo della TC alla Diagnostica per Immagini " ( 2005 ), " Cenni di anatomia assiale toraco-addominale " ( 2007 ). E presso il Centro Ricerca e Formazione CEREF di Padova tenendo Corsi ECM di : " Tecniche di studio dell'articolazione del ginocchio in Tc e RM " ( 2007 ), " Diagnostica per Immagini nella Golden Hour del trauma maggiore " ( 2007 ), " Tecniche di studio dell'articolazione della spalla in Tc e RM " ( 2007 ). Dal 1979 ha partecipato ai principali congressi e corsi di aggiornamento promossi dalla Società Italiana di Radiologia e Medicina Nucleare, in Italia e all’Estero, 65 volte in qualità di relatore di comunicazioni, 8 volte con posters e 106 quale uditore. E' autore di 95 lavori a stampa pubblicati continuativamente dal 1978 ad oggi su qualificate riviste di Radiologia e Medicina sia di lingua italiana che straniera, affrontando importanti argomenti di radiodiagnostica, medicina nucleare e radioterapia, con contributi sperimentali e di casistica inconsueta di interesse urologico , ortopedico , gastroenterologico , otorino-laringoiatrico, pneumologico e cardiologico .
Interessi clinici e/o scientifici:
Dal Maggio 2000 è il referente medico per l’attività di Segreteria della U.O. di Radiodiagnostica con compiti di indirizzo e di supervisione. Dal Giugno 2001 al 2008, come comunicato al Direttore del Dipartimento Gestione e Sviluppo Risorse Umane, è stato individuato quale Dirigente sostituto del Direttore della U.O. di Radiodiagnostica. Dal 2008, in previsione dell'Accreditamento regionale del Dipartimento cui appartiene l' U.O. di Radiodiagnostica, è Referente di U.O. per la Qualità. Con atto deliberativo del 28 Febbraio 2002 del Direttore Generale dell' Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara è a tutt'oggi Responsabile della Struttura Semplice di Unità Operativa: " Radiologia Pronto Soccorso-Emergenza " . In qualità di membro effettivo del Comitato del Dipartimento di Diagnostica per immagini ha partecipato attivamente e assiduamente ai lavori del Comitato presentando un articolato progetto di riorganizzazione dell’attività di Pronto Soccorso – Emergenza, in avanzata fase di discussione.